SLIDER

Prima domenica di dicembre: Arti Noa a Scirarindi

lunedì 3 dicembre 2018

 

Nel weekend appena trascorso dove ho esposto al Festival di Scirarindi, anche stavolta la carta Arti Noa ha attirato l'attenzione del pubblico. Ho volutamente diviso in due tavoli i materiali che uso principalmente - il legno e la carta - per dare ordine e distinzione alle mie creazioni, ed è stato apprezzato.
C'è un aspetto a cui non rinuncerei come creativa perchè sento che mi arricchisce come persona, ed è il contatto con le persone durante gli eventi a cui partecipo.
Amo molto osservare chi si avvicina, parlare con loro e vedere quale piega prende la conversazione. Tra gli incontri c'era pure l'insegnante di mio figlio di dieci anni fa, si ricordava di lui ma la cosa che mi ha colpito è che abbiamo messo da parte i nostri vecchi ruoli con cui ci siamo conosciute per essere semplicemente due donne che parlano dei loro sogni e interessi.

Clara ha scelto i calendari, e se io non l'avessi spronata a parlare non avrei mai saputo che conosceva e ammirava il blog di giardinaggio di cui faccio parte da tanto tempo, che le piace mettere le mani nella terra dimenticando tutto come capita anche a me, e che da Roma vorrebbe tornare in Sardegna...

Sarah, ragazza umbra che vive in città, non ha preso nulla ma mi è rimasta impressa piacevolmente perchè chiacchierando abbiamo appreso di avere tantissime cose in comune tra cui la passione per l'acquerello, e anche alcuni modi di pensare molto simili...penso che la rivedrò e volentieri al prossimo evento a cui parteciperò a breve.

Veronica è una giovane ragazza dagli occhi dolci che è tornata due volte, la seconda volta però sembrava un'altra persona, come fosse smarrita... mi ha fatto tanta tenerezza, spero di rivederla presto e ritrovarle lo sguardo gioioso che aveva la prima volta.

Luisa è una donna di circa 65 anni molto energica, anche lei pasticcia con i materiali, soprattutto con la bigiotteria e condividiamo lo stesso disordine creativo in casa. Ci sentiremo perchè vuole regalarmi i semi di Luffa e le sue spugne. 


Sono sempre sorpresa nel notare che ciò che creo piaccia anche agli uomini, e tanto... e persino agli stranieri. Sono creazioni che sanno di infanzia, di semplicità, ma evidentemente in alcuni c'è una certa sensibilità e attrazione verso questo aspetto.
 John, scozzese trapiantato a Cagliari ed insegnante madrelingua in una scuola di inglese è tornato per adottare tre maioliche in legno dopo averle studiate per benino, e Kevin, americano simpatico che mi ha fatto una richiesta curiosa che io ho esaudito. Avendo tanti amici bikers mi ha domandato se per caso avessi potuto disegnare accanto alle porte delle mie casette delle bici, una personalizzazione che mi ha portato a chiedere, mentre facevo le prove di disegno, ad un ragazzo che si è avvicinato allo stand come era fatta una bici. Il giorno dopo Kevin ha avuto le sue casette con le bici parcheggiate fuori dalla porta...penso che d'ora in poi nelle mie piccole case in qualcuna ci sarà un bici.

Giovanni ha effettuato gli acquisti della staffa, quasi in chiusura. Si è presentato quasi in sordina, è rimasto ad osservare a lungo nel banco delle creazioni in legno e ha scelto di adottare due recenti creazioni in legno e ferro. Quella che lo aveva colpito maggiormente era la casetta con la stella bianca sopra il tetto, che ha deciso di regalare al fratello. L'altra se l'è regalata ed è la piccola casa in stile nordico con i due alberi e la stella in ferro (Armonia, silenzio...). Sono contenta che le abbia lui, è una persona molto colta e tranquilla e da quel poco che ho appreso di lui ha una sensibilità artistica.

Tanta energia si è sprigionata in questo weekend, e tanta ne ho impiegato nelle settimane precedenti. Oggi, lunedi, dopo due giorni di esposizione la stanchezza ha il sopravvento ma sto andando lenta, devo recuperare bene le forze per affrontare al meglio la prossima esposizione che mi aspetta al Lazzaretto di Cagliari il 15 e 16 Dicembre, nella Mostra del Fatto a mano  - Creative Corner Market Christmas Edition. Segnatevi le date, ci sarò solo per un weekend...

Un ringraziamento speciale va alla mia cara amica Valeria, che mi aiuta sempre durante gli eventi a cui partecipo...è un po' Arti Noa anche lei.



Natale 2018 in stile Arti Noa - Creazioni di Novembre

sabato 24 novembre 2018

E' da tanto che non scrivo sul blog, il Natale si avvicina ed io mi sono tuffata a tempo pieno nella mia attività preferita: creare.
Sono tante le creazioni che sono nate, e altre stanno per vedere la luce. Alcune danzano ancora nella mia mente non ancora ben definite, e pian piano troveranno il modo per uscir fuori.
Questo post sarà un po' diverso dagli altri, perchè sarà un collage di ciò che ho postato nella mia pagina Facebook in questi giorni insieme a quella di Instagram. Ho cercato di tenere aggiornate almeno loro per mostrarvi le novità, ma so per certo che molte di voi non amano i social e preferiscono leggere il blog. Le didascalie che accompagneranno ciascuna foto sono le stesse usate per presentare la creazione.
Avendo altri lavori in corso d'opera, aggiornerò questo post man mano che verranno ultimati e pubblicati nei social, seguendo quindi lo stesso schema. Questo riguarda il mese di Novembre, ne farò poi uno per il mese di Dicembre.

Vi ricordo che le creazioni che inserirò qui e nel prossimo post verranno con me all'ottava edizione del Festival di Scirarindi l'1 e il 2 Dicembre presso la Fiera Campionaria di Cagliari, esattamente tra una settimana! Mi troverete nel padiglione I - Compranaturale, con un sorriso e tanta emozione...

Dunque, cominciamo...

Vi presento ufficialmente i miei due calendari L'Imperfetto 2019, e parlano di gatti e di fiori, animali, natura... 
Sono ora finalmente disponibili e prenotabili, basterà scrivere MIO nei vostri commenti e per i dettagli scrivete in mp... grazie, è soprattutto merito vostro che mi seguite! 




Prove tecniche di...esposizione! Presenterò questo weekend 
in questo modo i miei segnalibri stampati, come trame di un tessuto coloratissimo... Sono in tiratura limitata, pochi pezzi per ognuno di loro, se vi attira qualcosa chiedete pure 


Idee che prendono forma, che si trasformano lungo il percorso e arrivano ad unirsi con altri cuori creativi...la mia casetta di legno è felice di ospitare il piccolo uccellino in ferro di Archie and Me e una frase dolcissima accompagna il tutto: "E voglio cantare per te..."
Adottata

Piccoli paesaggi, molto essenziali ma che esprimono un pizzico di magia... stella in ferro di #Archieandme

Una casa lunga e stretta, un po' sonnacchiosa e con una stella bianca sul tetto. La frase recita così: "L'aria della notte era piena di profumi..."

Sono molto felice di partecipare anche quest'anno all'ottava edizione del Festival di Scirarindi l'1 e 2 dicembre a Cagliari, esattamente fra 15 giorni!
Porterò con me tante nuove creazioni che aggiungeranno un pizzico di emozione in più al vostro Natale, non vedo l'ora di mostrarvele... una di queste è nella foto che vi mostro 
Un sorriso e tanta emozione vi aspetta allo stand di Arti noa, padiglione I - Compranaturale 

Questi sono i nuovi biglietti augurali in stile più natalizio, animati da bacche rosse, bimbi, gatti e bianchi pupazzi
Disponibili per l'adozione 
Colori neutri per i decori di questo Natale, in casa Arti Noa...sempre all'insegna del riciclo 

Buona domenica!
Oggi giornata uggiosa, e io lavoro con un ritmo lento e rilassato, tanto rilassato che sono nati loro... I re dormienti 

L'anno scorso ho dipinto una piccola tavola con due uccelli gonfi di piume sotto una nevicata. È piaciuto davvero tanto, e quest'anno ho voluto replicare (simile, ma non uguale) con altri colori, sempre in una piccola tavola... questa è verde menta, la neve è in lieve risalto, e verrà con me al Festival di #scirarindi18 insieme a tutte le altre mie creazioni che sanno di Natale ma soprattutto di Arti noa 

Una creazione al giorno
Insieme alla casetta con il piccolo uccellino in ferro ho creato anche lei, un cuore che vola alto e una breve frase d'amore, "ogni passo insieme...", dedicato ad un nuovo inizio, non importa quale 
Adottata 
 
Una creazione al giorno
Ogni anno creo dei piccoli alberi di Natale in legno di riciclo, questo della foto contiene stelle e bacche ed è da appendere in una parete, magari con qualche altra decorazione a contorno o anche dentro una ghirlanda come ho fatto nell'immagine. La mia mano vi dà l'idea delle sue dimensioni....beh, sapete che sono indecisa se tenerlo io o proporlo a voi? Lo trovo bellissimo... 

Una creazione al giorno
Oggi vi mostro un secondo albero di Natale, sempre fuori dagli schemi, stessa struttura ma leggermente più grande. Ha un tema decisamente "gattoso", tanti mici in fila come in attesa di qualcosa...o di qualcuno. Anche il color turchese è inusuale, ma lo scozzese e l'ambientazione dei gatti lo rende caldo e adatto alla stagione 
Adottato 

Biglietti di Auguri gatti e fate e il Natale

sabato 27 ottobre 2018

Durante la fase di stampa dei miei calendari in acquerello mi sono stati dati dei suggerimenti riguardo i disegni che avevo utilizzato. Potevo realizzarne delle stampe singole come piccoli quadri da incorniciare, ma visto che siamo vicini al Natale mi piaceva di più l'idea di usarli per farne dei piccoli biglietti di Auguri.
Quest'anno la dimensione quadrata mi piace tantissimo (e nella seconda parte del post capirete cosa intendo), quindi ho optato per dei cartoncini 10 x 10 cm e ho scelto solo alcuni dei disegni dei due calendari, soprattutto da quello sui gatti.

Quattro disegni, una fata e i gatti... ma non sono tutti uguali.
Per poter far stare la massa flessuosa dei capelli della fata dei boschi ho pensato che anzichè sacrificarla potevo lasciare il disegno per intero facendo finire la parte finale dei suoi capelli nel retro del biglietto, e aprendolo questi si sarebbero srotolati davanti agli occhi, un po' come faceva Raperonzolo dall'alto della torre.

Gli altri biglietti invece hanno la stessa impronta, come quelle che il mio piccolo gatto fa sulla neve nel disegno scelto per rappresentare il mese di dicembre.
Nella parte frontale compare il disegno completo, in quella interna solo un piccolo particolare. Un gattino sul tetto, uno dietro il vaso e, come dicevo prima, il gattino che contempla il paesaggio invernale con le sue piccole impronte dietro di se'.
Io sono un po' bambina, e non immaginate che effetto mi facciano questi piccoli e delicati cartoncini... per me è un fatto di crescita e anche un grande aiuto avere deciso di ricorrere alla stampa.  Sono sempre stata indecisa sulla questione poichè io creo sempre pezzi unici, il legno non lo permette ma la carta offre questa bellissima possibilità. La cura che io e Daniele (il tipografo) abbiamo messo per arrivare ad avere un risultato che desse l'impressione di avere un originale è stata meticolosa... e ne siamo entrambi soddisfatti.

                                                        *^*^*^*^*^*^*

Stessa misura 10 x 10 cm, ma genere completamente diverso per questi altri biglietti di Auguri.
Sono nati prima dei precedenti grazie ad un libro che avevo in casa e che stavo per buttare. Lo avevo aperto per caso, e dentro aveva delle figure disegnate che mi hanno subito colpito. Tanto tempo fa io facevo decoupage, quindi la mania di ritagliare le figure è insita in me...zac, zac!, e le figure sono presto sopra il mio tavolo.
Ho preparato la mia carta kraft che ha fatto da supporto a questi disegni, posti in vari modi nella copertina. Mentre li ritagliavo, cominciavano a raccontarmi qualcosa...
Dopo averli incollati, una per una la frase che li avrebbe accompagnati prendeva forma. Si parla di viaggi, di letture, di felicità...a seconda del disegno una ispirazione diversa.
Un esempio? Guardate la foto del biglietto con la torta. Nel foglio c'era già scritto RICETTA, io ho aggiunto la mia ispirazione..."RICETTA per la felicità". Alla base della torta ho aggiunto "una fetta per me...". E' il mio preferito, ed è facile intuire il perchè.

Al contrario dei biglietti precedenti, questi sono pezzi unici. Ho solo un libro, e ancora altre figure da ritagliare, ma ogni biglietto sarà diverso, come diverse saranno le frasi che io scriverò per loro...


Sia i biglietti unici che quelli stampati verranno con me da questo pomeriggio 27 ottobre e per l'intera domenica 28 ottobre a Cagliari presso l'Hostel Marina, dove farò una esposizione Arti Noa al Mercatino Creativo organizzato da Handmade Lovers Cagliari.








Calendari 2019 Arti Noa

venerdì 12 ottobre 2018

 Da tanto tempo avrei voluto creare un calendario, ma probabilmente i tempi non erano maturi.
Sono nata con il recupero del legno, e solo in un secondo momento ho cominciato ad usare la carta, creando i quaderni e i biglietti beneauguranti. Prima usavo solo colori acrilici, ora sto imparando ad usare gli acquerelli,  e i miei lavori ora sono un mix di materiali e di tecniche pittoriche.
Ho capito di essere pronta per il calendario quando, un giorno di maggio, mi sono seduta di punto in bianco e ho dipinto su carta la fata dei boschi, dai lunghi capelli intrecciati con foglie e bacche. La frase che l'accompagnava recitava così:
                                    "...e nasco e rinasco, sotto forma di fiore o di ramo,
                                                 dietro una foglia, in ogni stagione..."

 L'ho poi inserita dentro una piccola cartella, e già sapevo che lei aveva dato il via al percorso che mi avrebbe portato alla nascita del mio desiderato calendario.
Il resto è arrivato qualche mese dopo in agosto, periodo di calma e in perfetto relax. E mentre creavo le tavole una dopo l'altra, nasceva anche l'idea di realizzarne un secondo dedicato ai gatti.

Fin dall'inizio ho voluto che fossero interamente fatti a mano compresi i mesi e i numeri, pur conoscendo la mia scrittura imprecisa, ma non mi piaceva utilizzare font già pronti.
Per questo motivo, e per le imperfezioni presenti anche nei disegni, ho chiamato ogni calendario L'Imperfetto... chi ama l'handmade ne è perfettamente consapevole.

Gennaio-Febbraio:  "Respiro, sogno, non penso...aprire gli occhi e trovare davanti a me solo il bello..."
Marzo-Aprile: "...e nasco e rinasco, sotto forma di fiore o di ramo, dietro una foglia, in ogni stagione...
Maggio-Giugno: "Spargi nell'aria il tuo dolce profumo..."
 Ogni tavola contiene una frase che evoca emozioni o ricordi, e rafforza il significato del disegno stesso. E' da sempre una mia caratteristica, così come i temi sono ricorrenti, infatti fiori, gatti, fate, animali le popolano. I mesi sono affiancati a due a due, alternati in ogni pagina.
Luglio-Agosto: "Infinite albe, infiniti tramonti vorrei vivere osservando il tuo profilo..."
Settembre- Ottobre: "Sento il dolce cadere delle foglie, il lento respiro dell'autunno..."
Novembre-Dicembre: "Per volare bastano due petali..."
I due calendari hanno due formati diversi, uno rettangolare A4 mentre il calendario sui gatti è lungo e stretto, formato da me preferito. Le due copertine contengono due temi già sviluppati: i vasi, che in questo caso contengono i numeri che compongono il 2019, e la fila dei gatti colorati.

 Gatti, tanti gatti: in gruppo, all'aria aperta, dietro i vasi a dormire, al mare, sui tetti e persino sulla neve... mi piace pensarli in una vita piacevole, fatta di giochi e di momenti di pausa.
Marzo- Aprile: "Sulla strada di casa..."
 In questo calendario i mesi sono sempre due per pagina ma uno sotto l'altro, sempre interamente scritti da me. Domeniche e festivi sono evidenziati con pennellate di colore in entrambi i calendari.
Settembre-Ottobre: "Canto alla luna..."
Novembre-Dicembre: " Silenzio, armonia..."

Non potendo fare manualmente tanti calendari - umanamente impossibile - li ho fatti stampare, e non avete idea dell'emozione che ho provato nel vedere anche solo il calendario-bozza... non è stata una cosa semplice, ma ha vinto l'amore, la pazienza e la testardaggine non solo mia.

Ora finalmente posso dire che sono disponibili e prenotabili.

E' stato difficile inoltre per me nascondere a lungo questa novità, avevo mostrato su Facebook solo dei pezzetti per non svelare troppo... in questo weekend del 13 e 14 ottobre verranno con me al Lazzaretto di Cagliari, e saranno sul banco insieme alle mie altre creazioni di carta e di legno che sapranno parlarvi come hanno saputo fare con me...

Calendario  L'Imperfetto

Grande: dimensioni 21 x 30

Gatti:     dimensioni 15 x 30


Fiori in bianco e nero

venerdì 5 ottobre 2018


Questa estate, mentre dipingevo segnalibri, nella scatola di quelli già preparati per essere dipinti ce n'erano alcuni in carta kraft, che uso per diversi miei lavori.
Lasciando da parte gli acquerelli, l'ispirazione mi ha portato ad usare su questa carta speciale solo due penne: la bianca e la nera.
Avendo davanti a me il mio giardino, il tema non poteva che essere floreale... inizio con la calla, fiore che in natura è bianco e si prestava bene ad aprire questa linea da sei segnalibri.

Alla calla sono seguiti altri fiori: la silene, il papavero, l'echinacea, la fucsia e dei piccoli fiori che potrebbero essere margherite, accompagnati da fogliami o boccioli.
Sapete forse già che amando molto il giardinaggio molti nomi di piante mi sono rimasti impressi, e dalle piante stesse traggo spesso lo spunto per i miei disegni.
Uno dopo l'altro li ho disegnati in sequenza ravvicinata, e per ognuno di loro cresceva in me l'entusiasmo per l'effetto che creavano di leggerezza e semplicità, e per il loro stare bene insieme...

Finiti i sei segnalibri mi sono detta che li avrei tenuti da parte, perchè meritavano di essere destinati ad un altro scopo piuttosto che tra le pagine di un libro.
A distanza di più di un mese, mi capita tra le mani un legno di castagno - che ha un colore chiaro tendente al bianco - residuo di lavorazione della madia che mio marito mi fece due anni fa.
Qualcosa è scattato in me... mettere sopra quel rettangolo di legno i sei segnalibri uno di fianco all'altro e scoprire che insieme erano perfetti è stato come un richiamo,e questo mi capita spesso.

E' come se i segnalibri stessero aspettando di trovare il supporto ideale per essere esposti... ed eccoli qua, in tutta la loro fiera e semplice bellezza, coi loro toni pacati e rilassanti, quasi come un erbario moderno trasformato in un quadro.

Una frase completa e rende vivo questo pannello, e dice così:
                "...e fiorisco e mi rinnovo, in ogni stagione..."

                                              *^*^*^*^*^*^*^*^

Pannello legno e carta kraft con fiori in bianco e nero

Dimensioni:    28 x 21 cm

Verrà con me in occasione dell'esposizione Creative Corner Market - Leaves Edition, che si svolgerà a Cagliari presso il Lazzaretto il 13 e 14 ottobre, insieme ad altre creazioni soprattutto cartacee di cui vi parlerò in seguito...







© Arti noa • Theme by Maira G.